Procedura ESTA, tutti gli ultimi aggiornamenti

Che cos’è la procedura ESTA e cosa devi fare per ottenere l’ Electronic System for Travel Autorisation se viaggi negli Stati Uniti per meno di 90 giorni. Leggi tutto quello che ti serve sapere se ti rechi negli USA per vacanza o per lavoro.

Move procedura Esta stati uniti BCD Travel Italia

Sono entrate in vigore le nuove regole per i viaggiatori europei esentati dal visto ma che sono obbligati a eseguire le procedure per il visto ESTA per gli Stati Uniti. I business traveler verso gli USA saranno tenuti a fornire informazioni aggiuntive attraverso il sistema elettronico di autorizzazione di viaggio, l’ ESTA, e a pagare una piccola tassa al governo americano.

Qui trovi tutte le informazioni su come ottenere l’ ESTA per gli Stati Uniti

Che cos’è la procedura per il visto ESTA?

Come si richiede la procedura ESTA?

Quali i sono i tempi di procedura ESTA?

Quanto costa l’ ESTA per gli Stati Uniti?

Validità ESTA, quanto dura il visto USA?

Ultimi aggiornamenti ESTA per Stati Uniti

Che cos’è la procedura ESTA?

Oggi esiste una procedura semplificata che permette di ottenere un’autorizzazione per viaggiare negli Stati Uniti. Questa procedura si chiama ESTA. Ma che cos’è esattamente la procedura per il visto USA ESTA? Come effettuarla rapidamente e facilmente per preparare con tutta calma il futuro viaggio?

Viene chiamata procedura ESTA quella pratica da svolgere per ottenere un’autorizzazione al viaggio su territorio USA. La sigla ESTA è l’acronimo di Electronic System for Travel Autorisation ovvero, in italiano, Sistema Elettronico di Autorizzazione al Viaggio. In poche parole, l’autorizzazione ESTA è una forma alleggerita e semplificata, in quanto in forma elettronica, della domanda di visto usa tradizionale.

L’ ESTA non è un visto ma uno strumento di controllo complementare per semplificare il lavoro degli ufficiali dell’immigrazione nell’intercettazione dei viaggiatori pericolosi alle frontiere USA. Non soddisfa i requisiti legali che lo sostituiscono a un visto degli Stati Uniti quando esso è richiesto esplicitamente. I viaggiatori che possiedono un valido visto USA possono viaggiare negli Stati Uniti con tale visto, esclusivamente per lo scopo in cui sono stati emessi.

Tutti i viaggiatori in possesso di un regolare e valido visto usa non sono tenuti a richiedere un ESTA. Ricorda: allo stesso modo in cui un visto valido non garantisce l’ammissione negli Stati Uniti, un ESTA approvato non è una garanzia di ammissione negli Stati Uniti.

Visto ESTA Stati Uniti, come si richiede?

Per procedere alla richiesta ESTA è necessario munirsi del proprio passaporto biometrico o elettronico in corso di validità. Il passaporto dovrà essere quello che si utilizzerà al momento del viaggio.

Si noti che soltanto i passaporti elettronici, biometrici e a lettura ottica sono validi. I passaporti d’urgenza e i passaporti temporanei non sono idonei ad una domanda ESTA. I viaggiatori con questo tipo di passaporto devono depositare una richiesta di visto presso un’ambasciata degli Stati Uniti in Italia.

Devi quindi compilare il modulo indicando i tuoi dati d’identità e rispondendo, con semplicità e sincerità, alle domande che trovi nel modulo ESTA. In particolare, viene richiesto se sono presenti condanne per reati o crimini e le ragioni del tuo viaggio negli USA.

COSA TI SERVE PER RICHIEDERE L’ESTA per gli Stati Uniti

  • Nazionalità e Passaporto – devi essere cittadino di uno dei 38 paesi appartenenti al Visa Waiver Program ed essere in possesso di un passaporto elettronico la cui validità ricopra l’intero soggiorno negli Stati Uniti.
  • Motivo del viaggio puoi andare negli Stati Uniti per un motivo turistico, di lavoro o di transito verso un’altra destinazione.
  • Durata del soggiorno – puoi rimanere negli Stati Uniti per un massimo di 90 giorni.
  • Viaggio di andata e ritorno prenotato – è necessario possedere, oltre alla prenotazione del biglietto di sola andata, anche la prenotazione del biglietto di ritorno del viaggio.

Quali i sono i tempi di procedura ESTA?

La richiesta della pratica deve essere inviata almeno 72 ore prima del giorno della partenza, se hai bisogno di recarti negli USA per vacanza o per un soggiorno professionale. Una volta inserite le informazioni richieste e convalidata la domanda, dovrete saldare le spese amministrative da pagarsi tramite carta bancaria.

Le autorità statunitensi potranno quindi valutare la domanda e invieranno una risposta per e-mail entro un termine massimo di 72 ore.

Quanto costa la domanda di autorizzazione ESTA online?

È importante sapere che il prezzo per richiedere l’autorizzazione ESTA è di 14$ sul sito web ufficiale del Governo statunitense. Esistono diversi servizi online di richiesta di procedura ESTA che propongono delle integrazioni ai richiedenti su assistenza e correzione dei dati inseriti con dei costi aggiuntivi che variano dai 20€ ai 60€.

DOVE RICHIEDERE L’ESTA ONLINE

L’unica fonte ufficiale a cui richiedere la procedura ESTA è il sito web del US Customs and Borders Protection: https://esta.cbp.dhs.gov

Cosa devo fare dopo aver inviato la richiesta di visto USA ESTA?

Per quanto ti riguarda la procedura ESTA, il tuo lavoro finisce qui. Non hai nessun’altra pratica da svolgere. Gli agenti doganali statunitensi saranno informati per via informatica della tua richiesta di autorizzazione al viaggio al momento del passaggio alla frontiera USA.

Qual è la validità di un ESTA?

Qual è la durata dell’ ESTA USA? Il documento è valido per un periodo di due anni a partire dalla sua accettazione o fino alla scadenza del passaporto (qualora scada nel frattempo). Una richiesta ESTA è valida per diversi soggiorni durante questo periodo. Il passeggero il cui passaporto scada prima di questa scadenza riceverà un accordo ESTA fino alla scadenza del suo passaporto.

Possiamo aiutarti?

Chiedi maggiori informazioni sull’ ESTA per gli Stati Uniti al tuo team di riferimento. Oppure, se non sei ancora nostro cliente, contattaci!

Ultimi aggiornamenti su procedura ESTA e richiesta di visto USA

Ultimi aggiornamenti su ESTA – giugno 2019

Le indicazioni supplementari riguardano l’offerta di dati più dettagliati sia biografici sia sul passaporto. Si va dalla richiesta di precedenti indirizzi di casa e del posto di lavoro, alla titolarità di un secondo passaporto, o il numero di identificazione nazionale. Questi dati verranno poi confrontati con le liste antiterrorismo in possesso delle autorità statunitensi.

La novità più recente è quella secondo cui il richiedente ESTA è tenuto a elencare i username dei propri social networks. Il viaggiatore dovrà infatti segnalare gli identificativi degli eventuali account aperti e gestiti su Facebook, Twitter, Flickr, (l’estinto) Google+, Instagram e altre piattaforme (comprese le cinesi Douban, QQ e Sina Weibo) nel quinquennio passato.

C’è ovviamente la possibilità di dichiarare che non si è in possesso di alcun account social. Ma se si dovesse mentire, assicurano dal dipartimento, se ne pagherebbero “serie conseguenze” in termini di provvedimenti migratori.

Consulta gli altri approfondimenti per chi viaggia per affari

Visto Cina BCD Travel Italy Move eta new zealand BCD Travel Italy
Visto Cina, come ottenerlo dopo gli ultimi aggiornamenti ETA New Zealand, ecco cosa cambia per chi viaggia

[callout bg=”#37589b” color=”#ffffff” bt_content=”Iscrivi alla Newsletter” bt_pos=”bottomCenter” bt_style=”undefined” bt_color=”orange” bt_link=”https://www.bcdtravel.com/move-it/iscriviti-alla-newsletter-move/” bt_target=”_blank”]

Ti è piaciuto questo articolo?

Lo hai trovato interessante? Iscriviti alla Newsletter Move di BCD Travel Italia per ricevere un’e-mail al mese sui nostri migliori articoli.

[/callout]

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.