Visto Cina, come ottenerlo dopo gli ultimi aggiornamenti

Visto per la Cina: La guida completa ULTIMO AGGIORNAMENTO VISTO CINA: A seguito della diffusione del COVID-19, le Autorità cinesi hanno adottato stringenti misure di contenimento in tutto il Paese. A partire dal 28 marzo le Autorità cinesi hanno sospeso l’ingresso di tutti i cittadini stranieri, anche residenti, nel Paese (ad eccezione dei possessori di visti diplomatici e di tipo C). Inoltre, la frequenza dei voli passeggeri delle compagnie aeree che operano collegamenti con l’estero è stata ridotta ad una a settimana con non più di una destinazione per compagnia. In questo articolo BCD Travel ti spiega tutti i passaggi necessari per …

Move visto cina BCD Travel Italia

Visto per la Cina: La guida completa

ULTIMO AGGIORNAMENTO VISTO CINA: A seguito della diffusione del COVID-19, le Autorità cinesi hanno adottato stringenti misure di contenimento in tutto il Paese. A partire dal 28 marzo le Autorità cinesi hanno sospeso l’ingresso di tutti i cittadini stranieri, anche residenti, nel Paese (ad eccezione dei possessori di visti diplomatici e di tipo C). Inoltre, la frequenza dei voli passeggeri delle compagnie aeree che operano collegamenti con l’estero è stata ridotta ad una a settimana con non più di una destinazione per compagnia.

In questo articolo BCD Travel ti spiega tutti i passaggi necessari per ottenere un visto Cina se hai in programma una trasferta di lavoro nel paese del dragone rosso.

Questa è una guida completa e aggiornata sulle procedure da seguire per richiedere un visto per la Cina per un viaggio d’affari. Seguendo queste indicazioni, potrai capire quali documenti ti servono per ottenere il visto cinese.

Che cos’è il visto Cina e chi deve richiederlo?

Come si richiede un visto per la Cina?

Qual è la procedura per chiedere un visto Cina?

Quanto costa richiedere l’ ESTA?

Quando scade un visto per la Cina?

Ultimi aggiornamenti sulle procedure di richiesta di visto per la Cina

Che cos’è il Visto Cina e chi deve richiederlo

Il Visto Cina (detto anche Visa for China) è l’autorizzazione rilasciata dal consolato cinese che permette l’ingresso in Cina per vari scopi, lavoro, turismo, affari o visita privata. Di solito, tutti quelli che devono viaggiare per la Cina hanno bisogno di un visto.

Move visto cina fac-simile BCD Travel Italia

Il visto cinese per business travel

Il visto Cina per viaggi d’affari è rilasciato a coloro che si recano in Cina per business, studio, scambi scientifico-tecnologici o culturali ecc. per un periodo di permanenza in Cina inferiore ai sei mesi. È importante distinguere il visto turistico dal visto business travel perché sono procedure diverse che consentono permanenze diverse.

Qual è la tipologia di visto Cina per business travel?

Di seguito trovi le 12 diverse tipologie di visto per la Cina, divise in base allo scopo del viaggio, e la suddivisione secondo il numero di ingressi consentiti. Secondo gli ultimi aggiornamenti, esistono 12 tipologie di visto per la Cina, ognuna identificata da una lettera maiuscola: F, M, L, Q, S, Z, G, C, X, R, J, D.

  • visto F: viene rilasciato a chi intende recarsi in Cina per scambi e altre visite non commerciali.
  • visto M: viene rilasciato a chi si reca in Cina per visite lavorative e altri motivi legati al business.
  • visto L: viene rilasciato a chi viaggia in Cina per turismo.
  • visto Q: è il visto per il ricongiungimento familiare a parenti cinesi o non cinesi con residenza permanente in Cina. Si suddivide in due ulteriori sottocategorie in base alla durata:
    a.Q1 per permanenza superiore a 180 giorni;
    b.Q2 per permanenza fino a 180 giorni.
  • visto S: rilasciato a chi intende recarsi in Cina per visite a parenti che studiano o lavorano in Cina e che hanno regolare permesso di soggiorno, o per affari personali come visite mediche. Anche in questo caso, in base alla durata si divide in:
    a. S1 per permanenza superiore a 180 giorni;
    b. S2 per permanenza fino a 180 giorni.
  • visto Z: è il visto di lavoro ed è rilasciato a chi trova regolare impiego in Cina e ai suoi familiari.
  • visto G: viene rilasciato a chi transita in Cina per un breve periodo di tempo durante il viaggio verso un’altra destinazione internazionale. Prima di fare richiesta per questo visto, verificate se potete usufruire dell’esenzione per transito di 72 ore o 144 ore.
  • visto C: viene rilasciato a chi lavora nell’aviazione, come piloti e assistenti di volo, e ai familiari che li accompagnano.
  • visto X: viene rilasciato a chi viene in Cina per svolgere studi o iscriversi ad una scuola. A seconda della durata del soggiorno, si divide in:
    a. X1 per permanenza superiore a 180 giorni;
    b. X2 per permanenza fino a 180 giorni.
  • visto R: è un tipo di visto di lavoro rilasciato a esperti altamente specializzati, con competenze certificate, invitati a lavorare in Cina. Se non espressamente richiesto, di solito si richiede il visto Z per lavorare in Cina.
  • visto J: viene rilasciato ai corrispondenti stranieri in Cina. Anche in questo caso si divide in due sottocategorie in base alla durata del soggiorno:
    a. J1 per permanenza superiore a 180 giorni;
    b. J2 per permanenza fino a 180 giorni.
  • visto D: viene rilasciato a chi richiede una residenza permanente in Cina.

Ci sono eccezioni per la richiesta di visto Cina?

Esistono alcune eccezioni per i viaggiatori che devono possedere il Visto Cina. Non hai bisogno di un visto cinese se:

  • Sei in transito per la Cina in una delle seguenti città per meno di 72 ore:
  • Changsha (Changsha Huanghua International Airport);
  • Chongqing (Chongqing Jiangbei International Airport);
  • Guangzhou (Guangzhou Baiyu International Airport);
  • Guilin (Guilin Liangjiang International Airport);
  • Harbin (Harbin Taiping International Airport);
  • Xi’an (Xi’an Xianyang International Airport).
  • Devi recarti a Shenzhen (arrivando da Hong Kong) per meno di 5 giorni o a Zhuhai (passando da Macao) per meno 3 giorni;
  • Devi recarti nell’isola di Hainan con un tour organizzato di minimo cinque persone per un massimo di 15 giorni;
  • Possiedi un passaporto di Singapore, Brunei o Giappone e devi recarti in Cina per meno di 15 giorni.
  • Possiedi un passaporto di Bahamas, Ecuador, Fiji, Grenada, Mauritius, Seychelles, Serbia o Tonga e devi recarti in Cina per meno di 30 giorni.

Come richiedere l’esenzione per il visto Cina?

Se possiedi tutti i requisiti descritti sopra, la procedura per l’esenzione dalla richiesta di visto cinese è abbastanza semplice:

  1. Avvisa la compagnia aerea con la quale intendi viaggiare in modo che, a loro volta, loro possano avvisare l’ufficio ispezione immigrazione (immigration inspection);
  2. Compila la carta di entrata/uscita gialla (normalmente ti verrà data in aereo, in caso contrario puoi trovarla nella zona internazionale dell’aeroporto, appena sbarcato. Oppure
  3. Richiedi l’esenzione per il visto allo sportello immigrazione (in molti aeroporti ci sono delle file speciali per chi intende richiedere l’esenzione; se vedi un cartello con scritto “72 hours” o “144 hours” recati nello sportello indicato)

Una volta passato lo sportello immigrazione (ti attaccheranno uno sticker su una pagina del passaporto e lo timbreranno con la data d’entrata) ritira i tuoi bagagli e lascia l’aeroporto normalmente.

Visto Cina, le procedure da seguire

Ecco la documentazione necessaria per ottenere il Visto Cina per il tuo viaggio di lavoro

A seconda della motivazione del viaggio, per ottenere il visto Cina vengono richiesti diversi documenti. Il visto cinese per business travel viene rilasciato alle persone che devono recarsi in Cina per scopi commerciali ed incontri d’affari.

I documenti da presentare per ottenere il visto Cina per viaggi d’affari e business travel

Questi sono requisiti fondamentali per ottenere qualsiasi tipo di visto per la Cina:

  • Passaporto: con almeno sei mesi di validità e due pagine bianche attigue
  • Fotocopia del passaporto: della sola pagina con la foto, stampata in bianco e nero e delle altre pagine con i visti già ottenuti in precedenza (se presenti)
  • 1 foto tessera: 48mm x 33mm con sfondo chiaro
  • Modulo visto Cina: da compilare online caricando la foto in formato digitale, stampare e firmare a pagina 1 e 8
  • Modulo per il consenso al trattamento dei dati: firmato in originale
  • Modulo dichiarazione: da compilare solo se si è in possesso di un passaporto emesso successivamente al 01/01/2015
  • Lettera d’invito della società cinese*

*La lettera di invito da un’azienda o da un’istituzione Cinese deve essere presentata su carta intestata ufficiale con indirizzo, numero di telefono e fax; inoltre deve essere presente il timbro ufficiale della società o dell’istituzione.

Validità, durata e ingressi del visto cinese

La validità del visto Cina è segnata dopo la voce “enter before” e si riferisce al periodo di tempo massimo durante il quale il visto è valido. Il conteggio dei giorni parte dal momento in cui viene apposto il timbro di entrata alla frontiera cinese. Una volta usciti dal paese il visto non è più valido.

Se richiedete questo visto significa che dovete partecipare ad attività lavorative o legate al business in Cina per una durata massima di sei mesi, ma solo come impiegati di un’azienda estera. Potete quindi stabilire contatti lavorativi, partecipare a fiere ed eventi, prendere parte a stage e corsi di training. In certe situazioni, chi ha necessità di andare in Cina regolarmente per ragioni lavorative, può richiedere un visto M della durata di 12 mesi.

Non può essere usato per lavorare in una compagnia in Cina, a meno che non sia stata aperta da fondi stranieri. Numerosi stranieri hanno lavorato o ancora oggi lavorano come impiegati di aziende cinesi utilizzando questo visto, ma è illegale; molti di essi sono stati espulsi dal paese.

Tempistiche di rilascio del Visto Cina

Il deposito della richiesta per un visto Cina è su appuntamento. In periodi di alta stagione l’appuntamento potrebbe essere fissato anche a diversi giorni lavorativi di distanza da quando è stato richiesto. È bene organizzare per tempo la richiesta del visto con un buon anticipo rispetto alla data di partenza.

La tempistica delle procedure sotto riportate fanno riferimento ai giorni impiegati dal consolato per il rilascio del visto a partire dal giorno dell’accettazione della richiesta.

  • Normale: 4 giorni lavorativi
  • Urgente: 3 giorni lavorativi
  • Extra Urgente: 2 giorni lavorativi

Possiamo aiutarti?

Chiedi maggiori informazioni sull’ ESTA per gli Stati Uniti al tuo team di riferimento. Oppure, se non sei ancora cliente, contattaci!

Ultimo Aggiornamento Visto Cina

OTTOBRE 2019

Le nuove regole di procedura di richiesta per il visto per la Cina prevedono il rilascio delle impronte digitali presso il Centro Visti Cina di Roma o Milano entro il 4 novembre 2019. Leggi questa guida per capire qual è la nuova procedura per richiedere il Visto Cina.

A partire dal prossimo 4 novembre 2019, anche per gli italiani che si recheranno in Cina ci sarà l’obbligo di depositare le impronte digitali durante il processo di applicazione per il visto dal 4 novembre i cittadini italiani che si recheranno in Cina dovranno lasciare le loro impronte digitali presso il Centro Visti di Roma o Milano al momento della presentazione della pratica di richiesta del visto.

Il Consolato della Cina di Roma, Milano e Firenze in virtù del principio di reciprocità, hanno comunicato che a partire dal 4 Novembre 2019, chi fa richiesta del visto per la Cina è obbligato a recarsi presso l’Ufficio visti del Consolato per depositare le impronte digitali delle 10 dita.

Qui i riferimenti e i contatti dei consolati:

Consolato della Cina di Roma

Viale Regina Margherita, 279 – 00198 Roma

tel +39 06 44250240 | fax: +39 06 44260770 |  email: [email protected]

Consolato della Cina di Milano

Via Federico Confalonieri, 29 – 20124 Milano

tel: +39 02 83201385 | fax: +39 02 83201407 | email: [email protected]

Consolato della Cina di Firenze

Via Lorenzo di Credi, 20 – 50136 Firenze

tel: +39 02 83201385 | fax: +39 02 83201407 | email: [email protected]

Il deposito avrà validità di 5 anni e sarà vincolato al Numero del passaporto e all’Ufficio visti presso cui sono state raccolte le impronte, pertanto il passeggero dovrà depositare di nuovo le impronte nei seguenti casi:

  • in caso di cambio del passaporto
  • in caso di presentazione di nuova richiesta presso un Consolato diverso da quello del 1° deposito

Il Consolato di Roma comunica che a partire da quella data – 04/11/2019 – sospenderà le richieste di urgenza; pertanto il visto Cina si otterrà in 4 gg. lavorativi. Sono esenti dal deposito delle impronte le seguenti categorie:

  1. Richiedenti di età inferiore a 14 anni o superiore a 70 anni;
  2. Membri di delegazioni ufficiali delle Istituzioni governative con Capodelegazione di livello pari o superiore a Vice Ministro;
  3. Diplomatici, addetti consolari e personale amministrativo tecnico delle rappresentanze diplomatiche e consolari d’Italia accreditate in Cina;
  4. Richiedenti che hanno già depositato le impronte digitali negli ultimi 5 anni per precedenti richieste di visto nello stesso Consolato utilizzando lo stesso passaporto;
  5. Richiedenti per i quali la raccolta delle impronte è fisicamente impossibile.

Consulta gli altri approfondimenti per chi viaggia per affari

ESTA United States BCD Travel ItalyMove eta new zealand BCD Travel Italy
Procedura ESTA, tutti gli ultimi aggiornamentiETA New Zealand, ecco cosa cambia per chi viaggia

 

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.