Scioperi aerei e diritti dei passeggeri: viaggia informato

Scopri i tuoi diritti come passeggero durante gli scioperi e i ritardi. Questa guida, basata sulla Carta dei Diritti del Passeggero e le informazioni dell’Enac, ti aiuterà a navigare attraverso cancellazioni e ritardi, e overbooking fornendoti le informazioni necessarie per fare valere i tuoi diritti.

Che tu stia viaggiando per lavoro o per vacanza, è importante sapere che, come passeggero, hai dei diritti che possono essere applicati in caso di sciopero o ritardi prolungati.

In questo articolo, trattiamo alcuni punti della Carta dei Diritti del Passeggero per offrirti una guida completa su come affrontare gli scioperi e i ritardi aerei e far valere i tuoi diritti.

Scioperi aerei: diritti del passeggero

Scioperi e ritardi: la Carta dei Diritti del Passeggero in nostro aiuto

La Carta dei Diritti del Passeggero è un documento che elenca i diritti fondamentali dei passeggeri del trasporto aereo. È stato introdotto per garantire una maggiore tutela e protezione per i viaggiatori. Questa carta copre diversi aspetti, tra cui cancellazioni di voli, ritardi, negato imbarco e bagagli smarriti.
Premessa:

Le tutele che trovate specificate si applicano nelle seguenti situazioni:

  • Ai voli (di linea, charter, low cost) che partono da un aeroporto comunitario.
  • Ai voli (di linea, charter, low cost) che partono da un aeroporto situato in un Paese non comunitario, ma hanno come destinazione un aeroporto comunitario. Questo si applica solo se la compagnia aerea è comunitaria e a meno che non siano già stati erogati i benefici previsti dalla normativa locale.

Le tutele non si applicano nei seguenti casi: ai voli che partono da un Paese non comunitario e hanno come destinazione un Paese dell’Unione Europea, ma sono operati da compagnie aeree non comunitarie. In questa situazione, le tutele previste sono quelle garantite dalla legislazione locale e dalle norme che regolano il contratto di trasporto.

Sfoglia la carta dei diritti del passeggero qui

Tutela per il negato imbarco (in caso di overbooking)

La compagnia aerea è tenuta a effettuare un’appello ai volontari al fine di verificare se tra i passeggeri vi siano persone disposte a cedere il proprio posto in cambio di benefici da concordare.

Nel caso in cui non vi siano volontari, il passeggero a cui viene negato l’imbarco ha il diritto di ricevere dalla compagnia aerea:

  1. COMPENSAZIONE PECUNIARIA, la cui entità può essere ridotta del 50% nel caso in cui al passeggero venga offerta la possibilità di viaggiare su un volo alternativo che arrivi a destinazione non più tardi rispetto al volo originariamente prenotato. Tale limite di tempo può essere di due, tre o quattro ore, a seconda delle circostanze. La compensazione pecuniaria deve essere pagata in contanti, tramite trasferimento bancario elettronico, con versamenti o assegni bancari o, d’accordo con il passeggero, tramite buoni viaggio e/o altri servizi. L’importo della compensazione non dipende dal costo del biglietto al momento dell’acquisto. La compensazione pecuniaria viene calcolata in base alla tratta (intracomunitaria o internazionale) e alla distanza percorsa.
  2. RIMBORSO del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata
  3. oppure in alternativa RIPROTEZIONE il prima possibile o in una data successiva più conveniente per il passeggero, in condizioni di viaggio comparabili

Inoltre, nel caso in cui al passeggero venga negato l’imbarco, la compagnia aerea è tenuta a fornire l’assistenza seguente:

  • Pasti e bevande adeguate in base alla durata dell’attesa.
  • Adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti.
  • Trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa.
  • Due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.

Queste misure di assistenza sono offerte al passeggero al fine di mitigare il disagio causato dalla negazione dell’imbarco e garantire il suo benessere durante l’attesa o eventuali pernottamenti.

Tutele per cancellazione del volo o sciopero

In caso di cancellazione del volo, al passeggero sono garantite le seguenti forme di tutela:

  1. Rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata.
  2. In alternativa, riprotezione il prima possibile o in una data successiva più conveniente per il passeggero, in condizioni di viaggio comparabili.
  3. In alcuni casi, è possibile che venga offerta anche una compensazione pecuniaria. L’importo di tale compensazione è calcolato in base alla tratta (intracomunitaria o internazionale) e alla distanza percorsa.

La compensazione pecuniaria non è dovuta nel caso in cui:

  • La compagnia aerea riesca a provare che la cancellazione del volo sia stata causata da circostanze eccezionali, come avverse condizioni meteorologiche, allarmi per la sicurezza o scioperi.
    Oppure, nel caso in cui il passeggero sia stato informato della cancellazione:
  • Con almeno due settimane di preavviso
  • Nel periodo compreso tra due settimane e sette giorni prima della data di partenza, e venga offerto un volo alternativo con partenza non più di due ore prima dell’orario originariamente previsto e arrivo presso la destinazione finale entro quattro ore dall’orario originariamente previsto.
  • Meno di sette giorni prima della partenza, ma viene offerto un volo alternativo con partenza non più di un’ora prima dell’orario originariamente previsto e arrivo presso la destinazione finale entro due ore dall’orario originariamente previsto.

In questi casi, la compagnia aerea non è obbligata a pagare la compensazione pecuniaria ai passeggeri.

L’assistenza fornita in caso di cancellazione del volo comprende:

  • Pasti e bevande in base alla durata dell’attesa.
  • Adeguata sistemazione in albergo, nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti.
  • Trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa.
  • Due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.

Tutela per prolungato ritardo del volo

Nel caso di prolungato ritardo del volo, al passeggero sono garantite le seguenti forme di tutela:

Assistenza:

  • Pasti e bevande in base alla durata dell’attesa.
  • Adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti.
  • Trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa.
  • Due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.

Il diritto all’assistenza viene riconosciuto in base alla tratta (intracomunitaria o internazionale) e alla distanza percorsa. La compagnia aerea è tenuta a fornire l’assistenza necessaria ai passeggeri in caso di ritardo prolungato, al fine di mitigare i disagi causati dal ritardo e garantire il loro benessere durante l’attesa.

Scioperi aerei diritti passeggero

Si precisa che le specifiche sulle tempistiche o i criteri esatti per l’assistenza possono variare a seconda delle norme e delle leggi locali o internazionali che regolano il trasporto aereo. È consigliabile consultare le disposizioni specifiche delle autorità competenti o le politiche delle compagnie aeree per ottenere informazioni dettagliate in base al contesto specifico.

Se il ritardo è di almeno cinque ore, al passeggero è concessa la possibilità di rinunciare al volo senza dover pagare penali e di ottenere il rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata. Questa opzione di rinuncia al volo senza penali e di rimborso del prezzo del biglietto per la parte non effettuata viene offerta al passeggero nel caso in cui il ritardo raggiunga o superi le cinque ore, consentendo loro di scegliere alternative o di annullare il viaggio senza ulteriori conseguenze finanziarie.

Ci sono molte altre casistiche e altre specifiche tutele presenti nella carta dei passeggeri ENAC che ti invitiamo a leggere relative anche allo smarrimento di bagagli e molto altro.

Cosa fare in caso di sciopero aereo

Se ti trovi coinvolto in uno sciopero aereo, ecco alcuni passi da seguire:

  • Verifica lo stato del volo: controlla regolarmente lo stato del tuo volo tramite il sito web della compagnia aerea o contattando il loro servizio clienti.
  • Conosci i tuoi diritti: Informarsi sulla Carta dei Diritti del Passeggero e sui diritti specifici durante gli scioperi aerei ti aiuterà a capire cosa puoi richiedere alla compagnia aerea.
  • Contatta la compagnia aerea: se il tuo volo è stato cancellato o ritardato, contatta immediatamente la compagnia aerea per ottenere assistenza e informazioni sulle opzioni disponibili.
  • Conserva le prove: tieni traccia di tutte le comunicazioni con la compagnia aerea e conserva le ricevute e i documenti pertinenti per eventuali richieste di rimborso o indennizzo successivamente.

Conclusione

Affrontare uno sciopero aereo può essere stressante, ma è importante essere consapevoli dei propri diritti come passeggero. La Carta dei Diritti del Passeggero e le informazioni fornite dall’Enac sono risorse preziose che offrono orientamento e supporto durante situazioni di sciopero e ritardi. Ricordati di rimanere informato, di agire prontamente e di contattare prima la compagnia aerea e, in caso tu sia nostro cliente, il tuo team BCD Travel dedicato.

RITARDI E CANCELLAZIONI?
COME TRASFORMARE UN FATTORE SNERVANTE IN UN MOMENTO DI RELAX.


BCD ha scelto Sanctifly come partner per la gestione di un programma benefit per i business traveler.
Attraverso un sistema fidelity, i viaggiatori potranno avere un accesso esclusivo ad oltre 3500 attività benessere: palestre, piscine, spa e lounge degli hotel aeroportuali senza dover prenotare una stanza. SCOPRI SANCLTIFLY

Novità e ricerche

Andare oltre le dichiarazioni di neutralità climatica.

La rapida crescita di De Nora richiede un programma di viaggio consolidato che soddisfi le esigenze locali.

Bleisure: nuove opportunità, nuove sfide

L’Oriente incontra l’occidente: guida per viaggiatori d’affari a Singapore

L’Instant Query per l’analisi dei programmi di viaggio in un click

Irish Football Association celebra la partnership con BCD Sport

Stay in the know,
even on the go

Never want to miss a thing?

We'll get you the latest news, trends, insights and BCD news right in your inbox.