Le iniziative ESG aziendali metteranno a rischio i viaggi d’affari in aereo

Environmental, Social e Governance, comunemente indicati come ESG, sono un insieme di parametri aziendali non finanziari utilizzati per tenere traccia delle tematiche che stanno diventando sempre più importanti per investitori e clienti.

Si monitorano questioni come la sostenibilità, gli sforzi di inclusione nelle assunzioni e nella promozione e molte altre cose. Un intero settore si è sviluppato per tenere traccia delle iniziative e delle prestazioni aziendali in questi termini: sono stati sviluppati software per aiutare a gestire gli sforzi delle imprese e un’sistema di punteggio per classificare il rendimento di ciascuna.

La “E” in ESG copre le aree di sostenibilità e conservazione. Ciò tiene conto dell’utilizzo delle risorse naturali da parte di un’azienda e dell’effetto delle sue operazioni sull’ambiente. Ciò coinvolge sia le sue operazioni che, più in generale, tutta la catena dei fornitori. Un parco a tema, ad esempio, potrebbe stabilire e monitorare iniziative per utilizzare più energia sostenibile per le sue giostre e recuperare acqua nei suoi parchi acquatici. Può anche scegliere di collaborare con venditori di alimenti e bevande che utilizzano materie prime prodotte con tecniche sostenibili e biologiche o ha un particolare impegno nella gestione responsabile dei dipendenti. Per molte aziende, il pendolarismo dei dipendenti e i viaggi d’affari in aereo sono due grandi fattori che contribuiscono al consumo di energia e alle emissioni di CO2. Pertanto, le aziende cercano sempre di più di ridurre i viaggi aerei per raggiungere i propri obiettivi ESG.

Perché i viaggi d’affari sono nel mirino della sostenibilità?

Alcune aziende, in particolare quelle di servizi, viaggiano molto per supportare la propria attività. Queste aziende non producono molta CO2 con quello che fanno, ma piuttosto con il modo in cui si muovono. Cambiare i modelli di pendolarismo consentendo più lavoro da casa e riducendo i viaggi aerei può essere la cosa più facili che alcune aziende possono fare per supportare i propri obiettivi ESG interni.

Quando la pandemia ha colpito per la prima volta, i viaggi in aereo sono diminuiti di oltre il 90%. In quel primo anno, questo calo dei viaggi ha ridotto del 7% le emissioni di carbonio nel mondo.

Diminuire i viaggi aziendali in aereo è un’attività facile da fare, questo non significa che tutti i viaggi dovranno fermarsi, ma forse certe aziende potranno adottare una diminuzione del numero dei dipendenti in viaggio, oppure alcuni incontri saranno di persona mentre i follow-up verranno effettuati tramite video. L’azienda ha la pressione per dimostrare che si sta muovendo per diminuire la propria impronta di CO2, quindi dire “voliamo di meno” è una delle cose più facili che possono fare. Google Voli mostra ora la quantità media di emissioni di CO2, in modo simile a come i ristoranti mostrano le calorie sugli antipasti.

Un recente sondaggio di Deloitte mostra che un gruppo di aziende prevede di spendere circa il 65% della spesa del 2019 per i viaggi quest’anno. Il CEO di Alloy Labs ha affermato che “Non si tratta solo di ridurre le spese. Si tratta di aumentare l’efficacia”, aggiungendo che probabilmente viaggerà una volta al mese, piuttosto che una volta alla settimana.

Bain and Company ha fissato un obiettivo audace per ridurre le emissioni dei viaggi d’affari del 35% per dipendente. Non può essere molto più chiaro di così. La Science-Based Target Initiative ha iscritto oltre 2.500 aziende che si impegnano a ridurre le proprie emissioni entro il 2050 e i viaggi d’affari sono una delle iniziative chiave che molte di queste aziende hanno indicato.

In che modo le compagnie aeree possono correre ai ripari

Le compagnie aeree possono aiutare il proprio business in due grandi modi contro questa tendenza anti-volo. In primo luogo, possono rendere le loro attività più sostenibili, utilizzando combustibili rinnovabili e fissando il proprio obiettivo verso la sostenibilità. Il settore si è posto uno degli obiettivi più audaci accettando di raggiungere lo zero netto di impatto ambientale entro il 2050.

È davvero una svolta notevole il fatto che un settore rischi di perdere una grossa fetta di affari a causa delle azioni verso la sostenibilità di altri settori. Le aziende che desidereranno ancora viaggiare potranno scegliere di utilizzare le compagnie più impegnate e più efficaci nel fornire i propri prodotti nel modo più sostenibile.

Un’altra strategia delle compagnie è indirizzare il proprio business verso il segmento giusto. Sia Delta Airlines che United Airlines hanno dichiarato di recente che si stanno concentrando su un nuovo tipo di viaggiatore: il viaggiatore “premium leisure”, per compensare parte dei viaggi d’affari che si aspettano di perdere. I viaggi di piacere non dovrebbero diminuire, anzi potrebbero aumentare. Le compagnie aeree che stanno già lavorando in quest’ottica con rinnovamento dei programmi fedeltà, dei servizi offerti e altro saranno in vantaggio competitivo.

Come la diminuzione dei viaggi d’affari in aereo è collegata con la pandemia?

Sebbene questa nuova tendenza ESG non sia specificamente correlata alla pandemia, è collegata a ciò che è accaduto durante la pandemia. Le aziende hanno imparato che molte cose possono essere fatte tramite video e molto lavoro può essere svolto da remoto. Diverse società di private equity hanno riferito di aver acquistato virtualmente un’attività completa, il che significa che non hanno mai effettivamente incontrato di persona il team di gestione. Quante volte hai sentito ultimamente “non possiamo farlo con Zoom?”. È difficile immaginare che le aziende sarebbero state così a proprio agio nell’utilizzo di applicativi di virtual meeting se non ci fosse stata la pandemia.

Quello che è successo è che la pandemia ha forzato il cambiamento e le pressioni degli investitori hanno spinto le aziende a prendere sul serio i propri obiettivi ESG. Sebbene ci sia ancora molto da fare per la “S” e la “G”, la “E” può essere affrontata in gran parte continuando i protocolli che sono stati in vigore negli ultimi due anni.

Ci sono molte ragioni per ritenere che una fetta dei viaggi d’affari effettuati in aereo sia andata perduta e gli obiettivi ESG emergenti per molte aziende metteranno ulteriormente sotto pressione questo aspetto.

Articolo tratto da Forbes, leggi qui l’originale

Company ESG Initiatives Will Further Put Airline Business Travel At Risk

Interessato ad approfondire il tema della sostenibilità?
Leggi anche questi approfondimenti:

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.