Johannesburg

Johannesburg

La più grande città del Sudafrica è chiamata dai locali Jo’burg o Jozi e sta attraversando un periodo di rinascita.
Il centro città si è evoluto in polo culturale e artistico. Questa rinascita ha portato alla realizzazione di una vivace area di shopping, vibrante vita notturna e lo sviluppo di parchi e gallerie.
Johannesburg non può però scordarsi del suo turbolento passato – i musei ed i siti archeologici portano ancora i segni della nascita e poi del crollo dell’apartheid e della lotta verso il raggiungimento della democrazia.
Johannesburg è la forza trainante alle spalle dell’economia nazionale e quartier generale delle maggiori banche e industrie del Paese.

Da e per l’aeroporto

L’aeroporto internazionale O.R. Tambo dista 24 chilometri (15miglia) dal centro città.
Il Gautrain parte ogni 12 minuti nelle fasce orarie di punta (dalle 5:30 alle 8:30 del mattino e dalle 15 alle 18, dal lunedì al venerdì) e ogni 20-30 minuti nell’arco della giornata; un biglietto di sola andata per la stazione centrale di Sandton costa 72 Rand sudafricani (l’equivalente di 5,43 dollari americani al tasso di cambio 1$= 13,26 rand).
Se si preferisce prendere un taxi è bene utilizzare le compagnie sudafricane ‘certificate’ come Orange Cabs o Zebra Cabs.

Muoversi per Johannesburg

Johannesburg è una città che si estende in modo irregolare sul territorio e nonostante l’evoluzione in atto, l’attuale sistema di trasporti è piuttosto inaffidabile e non permette di raggiungere la città in tutti i suoi punti. Per muoversi agilmente è un’ottima idea affidarsi agli autisti certificati o noleggiare un’auto.

Dove alloggiare

Se si desidera una sistemazione di lusso è consigliato l’Hayatt Regency Johannesburg (191 Oxford Road, Rosenbank; tel. +27 112801234) oppure Intercontinental Johannesburg Sandton Towers (all’angolo con Maude a la 5°strada; tel. +27 117805555), Crown Plaza Hotel Johannesburg The Rosebank (all’angolo fra Tyrwhitt e Sturdee avenue, Rosebank; tel. +27 114483600), o ancora il Radisson Blue Hotel Sandton (all’angolo fra Daisy e Linden Street; tel. +27 112458000).
Per una sistemazione di range medio è possibile considerare l’Hotel Mercure Johannesburg Randburg (all’angolo fra Republic Road e Arandburg Waterfront; tel. +27 113263300).

Da vedere e da fare

Il ruolo della città di Johannesburg nella guerra del 20esimo secolo è raccontata al Museo sudafricano di storia militare che contiene numerosi reperti. È aperto tutti i giorni dalle 9 alle 16, e il biglietto d’ingresso costa 40 rand.

Il Museo dell’Apartheid è un museo che mette ‘letteralmente’ i brividi ricordando l’era di oppressione e segregazione sudafricana: i supporti audio e video sono in grado di calare il visitatore nelle lotte per la democrazia del popolo sudafricano. È aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17, il biglietto costa 85 rand.

La storia dell’apartheid è anche raccontata all’interno del Constituition Hill: sito di un ex tribunale e poi prigione, vi fu rinchiuso Mandela e altri attivisti anti-apartheid; è ora un monumento alla libertà e ai diritti umani. Le visite vengono fatte ogni giorno a cadenza oraria dalle 9 alle 16 al costo di 30 rand.

La trasformazione di Johannesburg è incarnata nel Maboeng Precinct. ‘Maboneng’ è una parola di origine Sotho che significa ‘posto di luce’ è un nome molto appropriato per questo quartiere diventato il fulcro della creatività e della multiculturalità. Gallerie, boutique e locali di intrattenimento sono un invito sia per i turisti che per i residenti.

I Giardini degli Uccelli di Montecasino ospitano una vasta collezione di uccelli, mammiferi, rettili e anfibi dove i visitatori possono passeggiare attraverso i giardini e vedere animali come gli ibis, rane e antilopi, pellicani, gru, gufi e avvoltoi. È apero tutti giorni dalle 8:30 alle 17. Il biglietto d’ingresso costa 70 rand.

Dove mangiare

Il fascino di Parea taverna’s è un locale ‘alla buona’ capace di strizzare l’occhio ai clienti che tornano sempre volentieri. Si tratta di una cucina greca servita in un’atmosfera rilassata: il menu per eccellenza include calamari, souvlaki e bocconcini di agnello al limone e rosmarino. Il consiglio è quello di andare in gruppo per poter assaggiare di tutto un po’ e dividere le abbondanti porzioni. Se si viene in una serata durante il week-end si potrà assistere alle tipiche danze greche e alla danza del ventre. Questo locale si trova a Shop 3D, Corlett Drive, Illovo; (tel. +27 117888777).

Per una diversa esperienza è consigliato il DW Eleven-13. Un ristorante intimo con menu molto creativi che includono piatti come gli involtini di alga nori e tonno affumicato con patate e salsa di cavolo brasato. È possibile ordinare alla carta o scegliere un menu. Anche i vini sono eccellenti, tutti provenienti da vigneti africani. Questo ristorante si trova nel centro commerciale di Jan Smuts Avenue e Bompas Road, Dunked West; (tel. +27 113410663).

The Local Grill è perfetto per gli amanti della carne. Ai clienti è offerta una scelta di sapori unici tipici dell’Africa: springbok, kudu e impala; è possibile scelgiere il taglio di carne preferito e un contorno fra un’ampia scelta. Il punto di forza di questo ristorante è la lista dei vini che cambia tutti i mesi per poter offrire il meglio in ogni momento dell’anno.
Questo locale si trova al 40 della 7th Avenue, all’angolo con la 3th Avenue, Parktown; (tel. +27 118801946).