Il viaggio accessibile: un diritto per tutti i viaggiatori

Viaggiare può essere stressante o complicato per chiunque, ma i viaggiatori con disabilità possono incontrare ostacoli ancora maggiori a causa del modo in cui sono progettati i servizi e gli ambienti.

Turismo e business travel accessibile, a che punto siamo?

Durante un viaggio, le persone con disabilità possono incontrare una vasta gamma di difficoltà e ostacoli dovuti al modo in cui sono progettati i servizi e gli ambienti. L’accessibilità alle comunicazioni, alle strutture, ai prodotti e ai servizi dovrebbe essere una parte centrale di qualsiasi politica di viaggio sostenibile e anche nelle pratiche di inclusione aziendale.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, circa 1,3 miliardi di persone, circa il 16% della popolazione mondiale, vivono attualmente con una significativa disabilità, e questo numero è in aumento. Il potenziale mercato delle persone con disabilità nell'Unione Europea (UE) è di 135 milioni di persone. In Asia-Pacifico, la dimensione del mercato è di 690 milioni di persone, mentre in America Latina e nei Caraibi questa cifra raggiunge gli 85 milioni di persone, e in Africa oltre 80 milioni hanno qualche forma di disabilità. Negli Stati Uniti, ci sono oltre 42 milioni di persone con disabilità, che rappresentano il 13% della popolazione, mentre in Canada questo numero rappresenta 6,2 milioni di persone di età superiore ai 15 anni. Questi dati continuano a crescere con la crescita della popolazione, gli avanzamenti medici e il processo di invecchiamento. Allo stesso tempo, un gran numero di persone con disabilità possiede le capacità finanziarie e fisiche per viaggiare. Nell'UE, la loro quota rappresenta il 70% di tutte le persone con disabilità.

L’importanza dell’accessibilità nel turismo

L’accessibilità universale nel turismo riguarda:

  1. L’uguaglianza, la diversità e l’inclusione, indipendentemente dalle nostre abilità.
  2. La comprensione dell’integrità della catena del valore del turismo accessibile.
  3. La garanzia di infrastrutture, prodotti e servizi per tutte le persone.
  4. Ambienti che portano beneficio sia dai viaggiatori che dai residenti.
  5. Miglioramenti nel comfort, nella sicurezza e nella qualità della vita delle persone.
  6. Il cambiamento di mentalità promuovendo l’interesse del settore per l’accessibilità.
  7. Nuove esperienze, fonti di reddito, innovazione e migliori risultati aziendali.
  8. La fedeltà dei consumatori e la soddisfazione dei lavoratori.
  9. La collaborazione tra amministrazioni, settore privato e comunità locali.
  10. La collaborazione con organizzazioni di persone con disabilità.
  11. La formazione e l’educazione continua dei professionisti del settore turistico.

La norma ISO 21902 sul turismo accessibile per tutti stabilisce un set completo di linee guida per i principali attori della catena del valore del turismo per supportare i loro sforzi nel rendere accessibili le loro infrastrutture, prodotti e servizi.

L’accessibilità nel viaggio d’affari

Secondo uno studio condotto da Accessio Consulting, il 70% dei responsabili dei viaggi d’affari non sa quanti dei loro viaggiatori hanno requisiti di accessibilità. Alcuni ritengono di non averne affatto. Il 24% stima che la popolazione con requisiti di accessibilità sia compresa tra il 5% e il 10%, molto meno del 47% dei viaggiatori che dichiarano di avere tali requisiti. La soddisfazione dei viaggiatori con i loro viaggi d’affari è inferiore del 17% tra coloro che hanno requisiti di accessibilità rispetto a coloro che non ne hanno.

Come risultato, c’è stata poca attenzione all’accessibilità, con solo il 15% dei team di gestione dei viaggi che hanno una persona a tempo parziale o a tempo pieno dedicata all’accessibilità e il 69% che dichiara di non dedicare tempo agli accordi sull’accessibilità. Inoltre, il 60% dei responsabili dei viaggi non è in grado di stimare i tipi di sfide legate all’accessibilità affrontate dai loro viaggiatori.

Tuttavia, l’accessibilità sta gradualmente guadagnando consapevolezza e attenzione nel viaggio d’affari. Il 30% dei responsabili dei viaggi sta attualmente lavorando sull’accessibilità o vorrebbe farlo entro la fine dell’anno. Un altro 22% vorrebbe farlo, ma è attualmente concentrato su altre priorità.

Sei interessato ad approfondire l'argomento? 
Scarica il report di BCD sull'accessibilità nel travel

Il nuovo rapporto di BCD Travel, Accessibility in Travel, esamina l'argomento attraverso la lente dei viaggi d'affari.

Il report Accessibility in Travel di BCD distingue tre tipi di accessibilità: fisica, comunicativa e web. La comprensione di questi tipi e della loro importanza può portare a fornire un'ampia gamma di soluzioni che eliminano le barriere di accesso per i viaggiatori, generando in ultima analisi opportunità di business e una maggiore differenziazione dei prodotti.
SCARICA IL REPORT

Integrazione dell’accessibilità nei servizi di BCùD Travel

BCD sta già dedicando maggiori risorse all’accessibilità nel tentativo di fornire ai clienti i programmi di viaggio più inclusivi. Il lavoro di BCD nel settore delle scienze della vita fornisce una visione di prima mano delle esigenze dei viaggiatori con disabilità (e di come i viaggi non siano sempre progettati per essere accessibili a tutti).

Come parte del suo impegno, BCD ha recentemente lanciato una nuova funzionalità che consente a una gamma ancora più ampia di viaggiatori di utilizzare TripSource®by BCD Travel, un sito web e un’applicazione mobile per viaggiatori e organizzatori di viaggi. Ora, nella versione desktop, i viaggiatori possono accedere facilmente a uno strumento di accessibilità guidato dall’intelligenza artificiale che supporta gli utenti con esigenze visive, uditive, fisiche e vocali. Il menu di accessibilità offre opzioni per screen reader, contrasto dei colori, dimensioni del testo, spaziatura del testo, font adatti alla dislessia e altro ancora.

TripSource® attiva il widget per l’accessibilità guidato dall’IA

I viaggiatori possono accedere facilmente a uno strumento di accessibilità guidato dall’intelligenza artificiale in TripSource, la piattaforma di prenotazione e coinvolgimento dei viaggiatori di BCD. Il widget supporta gli utenti con esigenze visive, uditive, fisiche e di linguaggio, garantendo un ambiente di lavoro più inclusivo per ogni dipendente in viaggio d’affari. Il menu di accessibilità offre opzioni per:

  • Lettore di schermo
  • Contrasto del colore
  • Dimensione del testo
  • Spaziatura del testo
  • Caratteri adatti alla dislessia
  • E altro ancora

CONTINUA A LEGGERE >

Novità e ricerche

Bleisure: nuove opportunità, nuove sfide

L’Oriente incontra l’occidente: guida per viaggiatori d’affari a Singapore

L’Instant Query per l’analisi dei programmi di viaggio in un click

Irish Football Association celebra la partnership con BCD Sport

Migliorare la sicurezza del Travel Program per salvaguardare i viaggiatori

BCD TV: Cosa c’è alla base della sostenibilità e delle strategie DE&I?

Stay in the know,
even on the go

Never want to miss a thing?

We'll get you the latest news, trends, insights and BCD news right in your inbox.