Il processo di autorizzazione viaggi di Mondelēz International

La crescente minaccia della pandemia da COVID-19 nel febbraio 2020 ha spinto Mondelēz International ad aumentare il proprio security status e a inasprire i requisiti per la prenotazione dei viaggi da parte dei propri dipendenti.

La crescente minaccia della pandemia da COVID-19 nel febbraio 2020 ha spinto Mondelēz International ad aumentare il proprio security status e a inasprire i requisiti per la prenotazione dei viaggi da parte dei propri dipendenti. Questo processo ha interessato 43.000 viaggiatori internazionali e nazionali in sedi dislocate in 81 paesi e quattro regioni in tutto il mondo. Il team di sicurezza della compagnia avrebbe dovuto approvare tutti i viaggi, senza eccezioni. Un case study spiega come BCD Travel abbia aiutato Mondelēz International ad attivare un processo di autorizzazione a tre livelli, richiedendo l’approvazione pre-viaggio da due approvatori business critical e dai team di sicurezza designati delle regioni.

Leggi qui il case study

Approvazione del viaggio in 3 fasi

In primo luogo, BCD ha informato del cambiamento tutte le regioni internazionali di Mondelēz. In poche ore, un esperto BCD ha messo on hold tutti gli strumenti di prenotazione online (OBT) di  Mondelēz e ha integrato il nuovo processo di autorizzazione a tre livelli nel processo automatico di approvazione dei viaggi. In questo modo, i viaggiatori che cercavano di effettuare prenotazioni online venivano reindirizzati ai team regionali di agenti offline BCD Travel. Avevano la possibilità di utilizzare alcuni OBT per confrontare date, orari e tariffe, ma la funzione di prenotazione è stata disattivata.

Protezione viaggiatori

Questo processo è in atto ancora oggi e aiuta il team di sicurezza di Mondelēz International a tracciare i piani di viaggio di tutti i dipendenti: orario e luogo di partenza, arrivo, destinazione, noleggio auto, hotel, etc. BCD monitora continuamente gli spostamenti dei viaggiatori per assicurarsi che raggiungano le loro destinazioni come programmato e supporta Mondelēz in caso di problemi tecnici.

“Grazie per il vostro continuo supporto nel soddisfare i requisiti di duty of care dei nostri viaggiatori. La pandemia da COVID-19 ha presentato sfide uniche a tutta la travel industry così come ai nostri processi interni. Ha messo alla prova la nostra agilità, ma con il vostro sostegno ce la faremo. Non vedo l’ora di continuare la nostra collaborazione!” afferma Christine Boyd, Global Travel Lead di Mondelēz International.

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.