Come le soluzioni rideshare possono essere integrate nel travel program

Con la continua evoluzione del mercato dei viaggi d’affari, un’area in cui stiamo assistendo a molti cambiamenti è quella dei viaggi via terra.
L’inclusione di soluzioni di rideshare come parte di un programma olistico di viaggi d’affari a terra sta emergendo, in parte guidata da una maggiore attenzione alla sostenibilità.

Per guidarci in questi cambiamenti, abbiamo intervistato Ryan Hohag, Director, Global Air and Car Practices, Advito.

Come è cambiata la domanda di soluzioni di rideshare nei viaggi d’affari e perché?

Stiamo iniziando a vedere una crescente domanda di rideshare nei viaggi d’affari. Alcune aziende hanno rivelato che nell’ultimo anno il 90% o più del loro volume di viaggi via terra per i viaggiatori d’affari è stato effettuato con rideshare piuttosto che con società di autonoleggio.

La pandemia non solo ha influenzato pesantemente il modo in cui i viaggiatori si approcciano al trasporto via terra, ma ha avuto un impatto anche sulla disponibilità di auto a noleggio. A causa della carenza delle materie prime a livello mondiale e dei persistenti problemi di approvvigionamento, molte società di autonoleggio stanno ancora lottando per ricostruire le proprie flotte e soddisfare la domanda. A causa di queste sfide, continuiamo a vedere prezzi elevati per le auto a noleggio e non si prevede scendano presto, soprattutto con l’aumento della domanda dell’estate.

Quali sono le considerazioni principali da fare quando si aggiunge il rideshare nel proprio travel program?

Ci sono diverse variabili da considerare prima di iniziare: location, disponibilità, normative, confronto dei costi e sostenibilità. Queste variabili vi aiuteranno a definire le soluzioni da utilizzare e ad aiutare i vostri viaggiatori a prendere decisioni informate su come affrontare un eventuale viaggio in condivisione.

Dovete confrontare il rideshare sia con le auto a noleggio che con i trasporti pubblici.

Quali sono i pro e i contro della scelta del rideshare nei viaggi d’affari?

Il costo è sicuramente un fattore determinante nella scelta di utilizzare il rideshare piuttosto che l’autonoleggio. In questo momento, i prezzi delle auto a noleggio sono molto più alti rispetto a prima della pandemia. Se state facendo un lungo viaggio di lavoro in cui non avete bisogno di un’auto tutti i giorni, allora un’auto a noleggio potrebbe non essere conveniente perché la pagherete ogni singolo giorno, che la usiate o meno. Se invece vi trovate in una zona urbana dove utilizzate per lo più i trasporti via terra per distanze più brevi, ad esempio da un hotel o da un centro congressi a una cena, un Uber di cinque minuti sarà molto più facile ed economico. Inoltre, in alcune destinazioni internazionali, l’uso del rideshare può ridurre i costi, perché una società non sarà responsabile di assicurazioni aggiuntive o di alcuni tipi di licenze.

Uno svantaggio del rideshare è la disponibilità imprevedibile da località a località e nelle ore di punta. Inoltre, per le località internazionali, il rideshare è soggetto alle normative locali e in alcune città è addirittura vietato. Questo aspetto richiede quindi una maggiore ricerca e pianificazione, mentre se si prenota l’auto a noleggio, si ha la garanzia di averla a disposizione. Vale anche la pena di notare che alcune questioni relative al dovere di diligenza del rideshare sono molto importanti (come l’adesione ai protocolli COVID, i controlli dei precedenti, i test per droga e alcol).

Lei ha parlato anche del tema della sostenibilità.

Il servizio di trasporto su strada sta diventando una componente importante nelle politiche di viaggio aziendali e per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità. Con l’evolversi di questa situazione, stiamo assistendo alla nascita di nuove partnership. Ad esempio, Hertz ha annunciato l’intenzione di acquistare 100.000 Tesla. Ciò significa che Hertz avrà la più grande flotta di veicoli elettrici (EV) a noleggio del Nord America e, di conseguenza, circa un veicolo su cinque dell’intera flotta globale di Hertz sarà elettrico.

Hertz ha anche una partnership con Uber. Quindi, la metà di queste auto, circa 50.000, sarà offerta a noleggio agli autisti di Uber. Finora, oltre 15.000 autisti Uber hanno aderito a questo programma. In generale, Uber sembra aver fatto un po’ di più in questo settore rispetto a Lyft. Ad esempio, i viaggiatori possono richiedere un Uber Green, che garantisce una corsa in un veicolo elettrico e contribuisce agli obiettivi di sostenibilità.

Sia che si utilizzi il rideshare o si noleggi un veicolo elettrico, è importante considerare come viene prodotta l’elettricità che lo alimenta. Questo può variare da città a città e da Paese a Paese. È importante che venga utilizzata energia pulita per alimentare queste auto, perché in alcuni casi l’energia per l’elettrico viene prodotta in modi che danneggiano maggiormente l’ambiente rispetto a un’auto a gas. È una strana insidia a cui molti non pensano quando noleggiano un veicolo elettrico.

Cosa ci aspetta nel settore del rideshare?

Lo spazio del rideshare si sta sviluppando molto rapidamente. Storicamente, molte aziende hanno limitato il rideshare nelle travel policy o lo hanno vietato del tutto. Ciò è dovuto, in genere, al dovere di diligenza e ad altri fattori legati al rischio.

Anche l’integrazione con gli strumenti di gestione delle spese e la maggiore visibilità dei costi stanno migliorando. Aziende come Uber non sono aziende di trasporto, ma aziende tecnologiche; quindi, sono ben posizionate per fare passi da gigante in termini di partnership FinTech. Sono già nate alcune partnership con le compagnie aeree, dove un viaggiatore può collegare il proprio conto miglia e guadagnare miglia per i viaggi a terra.

Il vecchio modo di pensare era che le auto a noleggio fossero migliori per i viaggi d’affari, ma il rideshare ha preso piede rapidamente. Non c’è una risposta ovvia a quale sia migliore dell’altra per la vostra politica di viaggio. Bisogna prendere in considerazione le esigenze specifiche del programma, dei viaggiatori e le tipologie di viaggi che si effettuano.

DIZIONARIO
Scopri qui le differenze tra Car sharing, car pooling e ridesharing

Articolo originale
How rideshare solutions can benefit your sustainable business travel program

Advito By Ryan Hohag, Director, Global Air and Car Practices

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.