Market monitor: Turchia

Progetti di infrastrutture, crescita delle esportazioni e di investimenti internazionali: questa oggi è la Turchia

Progetti di infrastrutture, crescita delle esportazioni e di investimenti internazionali: questa oggi è la Turchia

Il quadro economico

La Turchia è un paese che ha fatto tesoro della grave crisi fiscale del 2001. Da allora, continue correzioni di bilancio e lo sviluppo del libero mercato del paese hanno inaugurato una fasi di espansione quasi ininterrotta, che corrispondeva alla riduzione del debito.

Le riforme, combinate con gli investimenti stranieri, hanno spinto la crescita del prodotto interno lordo a un picco del 9,2 % nel 2010 . Nel 2011 la crescita è stata del 8,2%  e nel 2012  ha registrato un più modesto 3%.

L’agricoltura tradizionale è ancora uno dei principali motori dell’economia turca, fornendo occupazione a circa un quarto dei lavoratori del paese. Eppure l’economia si è diversificata notevolmente negli ultimi dieci anni. Tessile e abbigliamento restano settori importanti ma l’automotive, le costruzioni e l’elettronica insieme al trasporto di petrolio e di gas sono sempre più in crescita.

Business Travel

Il governo ha speso miliardi negli ultimi dieci anni su progetti infrastrutturali enormi volti a rendere più facile la mobilità da e per la Turchia.

Un aeroporto di ben 22 milioni è in fase di realizzazione e il suo completamento è previsto per il 2017.

Gli investimenti dall’estero, le esportazioni e le importazioni sono i driver per lo sviluppo del business travel. La Turchia è un membro dell’ EU  e proprio l’UE è il massimo partner per le attività di import ed export.

Oltre a cio anche le relazioni con gli Stati Uniti sono in crescita: il flusso di esportazione verso gli USA è cresciuto del 72% dal 2000 al 2010, mentre le esportazioni statunitensi verso il paese sono addirittura saltate al 292 % durante lo stesso periodo .

Le opportunità

  • Circa € 292.miliardi  in investimenti internazionali sono confluiti nel paese dal 2003.
  • L’economia turca è sostenuta da enormi progetti infrastrutturali voluti  dal governo, tra cui la recente apertura del tunnel sottomarino di 47 km che collega i lati asiatici ed europei di Istanbul.
  • I benefici economici sono aumentati ricchezza per una classe media emergente e gli imprenditori di tali ranghi sono contribuendo a diversificare ulteriormente l’economia.

Le sfide

  • L’instabilità politica in Siria e in altri paesi vicini crea instabilità in Turchia.
  • C’è un significativo potenziale per altre proteste come manifestazioni di massa di quest’anno contro le grandi progetti infrastrutturali del governo. I manifestanti hanno chiesto tutele per l’ambiente e il patrimonio del paese.
  • La disoccupazione è in aumento ed è ora pari al 9,3% . Circa il 17 % dei turchi vive al di sotto della soglia di povertà.

icon-electricQuando il tuo business si espande in nuovi mercati, BCD Travel può far arrivare i tuoi dipendenti dove serve. Chiedi al tuo account manager come possiamo supportare la crescita globale della tua azienda.

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.