Le 7 parole che ogni Travel Manager dovrebbe conoscere

Da quando è iniziata la pandemia è ormai normale sentire ciclicamente certe parole o certe frasi. Alcune parole come “lockdown” oppure “distanziamento sociale” ci auguriamo di non sentirle mai più, mentre altre come “Digital Health Pass” sono ormai entrate in maniera permanente nel vocabolario del Business Travel. Ti illustriamo di seguito le 7 parole legate al COVID-19 che ogni Travel Manager dovrebbe conoscere.

Da quando è iniziata la pandemia è ormai normale sentire ciclicamente certe parole o certe frasi. Alcune parole come “lockdown” oppure “distanziamento sociale” ci auguriamo di non sentirle mai più, mentre altre come “Digital Health Pass” sono ormai entrate in maniera permanente nel vocabolario del Business Travel. Ti illustriamo di seguito le 7 parole legate al COVID-19 che ogni Travel Manager dovrebbe conoscere.

COVID-19 Information Hub

Una risorsa di BCD Travel che aiuta i travelers ad orientarsi in questo nuovo panorama dei viaggi. Questo strumento viene aggiornato in tempo quasi reale circa le nuovi disposizioni di ogni singolo Paese per l’ingresso/uscita dei viaggiatori. Il COVID-19 Information Hub illustra: i livelli di rischio contagio di ogni Paese, le informazioni di catene alberghiere e compagnie aeree (inclusi i nuovi protocolli relativi alla pulizia e sanificazione degli ambienti), la richiesta di eventuali test e di eventuali passaporti sanitari, le regole di quarantena, lo status vaccinale di ogni singolo Paese, la partecipazione di alcune compagnie aeree ai programmi trial di utilizzo dei passaporti sanitari, il tutto con una funzionalità multilingue.

Digital Health Pass (DHP)

Si tratta di soluzioni di identificazione digitale sviluppate da aziende tecnologiche, compagnie aeree, organizzazioni internazionali e governative create per aiutare tutti i viaggiatori ad orientarsi nelle nuove regole e disposizioni per i viaggi. Sviluppati come app pienamente funzionanti e funzionali, i DHP permettono inoltre uno scambio di informazioni tra tutte le parti coinvolte in un viaggio. BCD Travel consiglia di utilizzare il termine Digital Health Pass piuttosto che Passaporto Sanitario poiché è quello il termine maggiormente utilizzato dalle aziende che lo sviluppano. Inoltre il termine passaporto dà l’idea che sia un documento da utilizzare solo in caso di attraversamento delle frontiere mentre invece potrebbe essere utilizzato non solo per i viaggi internazionali.

Duty of care

Un requisito legale e un obbligo ragionevole per mantenere i propri viaggiatori al sicuro. Il Duty of Care è stata la priorità numero 1 per i travelers e le aziende intervistate da BCD Travel Research & Innovation a settembre 2020. Non appena si riprenderà a viaggiare sarà necessario valutare il benessere del viaggiatore, i possibili rischi e i relativi costi per decidere se quel viaggio sia necessario o meno. Una strategia di Duty of Care che consideri questi obiettivi è sicuramente più qualificata per supportare gli obiettivi aziendali anche di fronte a sfide inaspettate.

Good Health Pass Collaborative

Un’iniziativa che rappresenta gli interessi dei clienti corporate nel promuovere la standardizzazione e l’adattabilità dei pass sanitari digitali (DHP). I DHP vengono sviluppati da aziende tecnologiche, compagnie aeree, organizzazioni internazionali e governative con l’obiettivo di convalidare i risultati dei test per il COVID-19 e di registrare l’iter vaccinale di un viaggiatore. BCD Travel è la prima Travel Management Company ad aver aderito a questa collaborazione per supportare la ripresa del business travel.

Government Health Passes

I governi stanno pianificando autonomamente di lanciare i propri pass di vaccinazione digitali, sapendo che le persone avranno bisogno di certificati facilmente accessibili per ottenere l’accesso alle attività e ai servizi del Paese di destinazione. Possiamo chiamarli anche certificati vaccinali, passaporti vaccinali, certificati di stato COVID. È importante differenziare i Government Health Passes dai DHP, che possono essere utilizzati per dimostrare che qualcuno è stato vaccinato o ha sviluppato anticorpi sufficienti dopo aver contratto il COVID-19.

In Italia , ad esempio, viene utilizzato il Green Pass, ossia il pass introdotto dal decreto anti-COVID del 22 aprile 2021 e che è necessario per spostarsi in entrata e in uscita dalle regioni di fascia arancione o rossa. Il Green Pass viene inoltre utilizzato per poter partecipare a matrimoni, banchetti e in molte altre occasioni.

App Track&Trace

App, servizi e sistemi che identificano e notificano le persone che sono venute a stretto contatto con qualcuno che ha contratto il Covid. Sono un pre-requisito necessario per accedere a strutture e servizi in alcuni Paesi, mentre possono diventare obbligatori durante il periodo di quarantena in ingresso in alcuni Paesi.

Corridoi di viaggio

Accordi bilaterali che consentono viaggi internazionali per i  viaggiatori soggetti a restrizioni ridotte e in genere non necessitano di periodi di quarantena. I corridoi di viaggio sembrano più comuni in Asia, mentre molti altri paesi hanno un approccio multilaterale, classificando i Paesi con un semaforo o un sistema di punteggio.

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.