Implementare un programma di travel risk management

Kathy Bedell, Vice Presidente Senior di BCD Travel, parla di travel risk management in un’intervista rilasciata a Business Travel News.

Gli eventi mondiali come gli attacchi a Parigi del Novembre 2015 sottolineano il valore che i piani di travel risk management offre per la gestione dei travel program. Ma una recente survey di Business Travel News (BTN) ha rilevato che numerose piccole-medie imprese (PMI) non si avvalgono di programmi simili.

In una recente intervista, la Vice Presidente Senior di BCD Travel Kathy Bedell ha riferito a BNT che l’assenza di programmi TRM è possibile che sia dovuta ai costi. Ha stimato che un programma basic di travel risk management fornito da un provider terzo costa $ 10,000 l’anno, una spesa che diverse aziende potrebbero trovare difficoltosa da coprire.

Le PMI e i travel manager che sono pronti per implementare una strategia simile possono cominciare da una valutazione come il Travel Risk Management Maturity Model™ (TRM3™) di GBTA per trovare debolezze nell’attuale program di risk management o per iniziare a svilupparne uno nuovo. La Bedell, che ha fatto parte del team che ha sviluppato il TRM3, sostiene che questo strumento permette di determinare dove si trovano i veri oneri e quali dovrebbero essere gli step successivi. Ha riferito inoltre che una debolezza comune delle PMI consiste nel non intraprendere una collaborazione con una travel management company e non gestire tutte le trasferte aziendali.

Una volta che un’azienda è pronta per sviluppare un piano, la Bedell sostiene che la PMI necessita di coinvolgere le persone giuste. Le aziende dovrebbero inoltre aprire un dialogo con la propria TMC per condividere risorse, informazioni e contatti.

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.