Market Monitor Egitto

Cosa dice il Market Monitor Egitto di BCD Travel? Le aziende hanno speso meno di 3 miliardi di dollari per viaggiare in Egitto nel 2017. La crescita della spesa travel è forte, con una media di oltre il 17% all’anno e ci si aspetta un aumento del 15% all’anno fino al 2022. Scopri di più

Market Monitor Egitto Move BCD Travel Italia

Riprendono i viaggi d’affari nel Paese grazie alla crescita degli investimenti e al ritorno dei visitatori internazionali.

Le aziende hanno speso meno di 3 miliardi di dollari per viaggiare in Egitto nel 2017 (48 miliardi di sterline egiziane). La crescita della spesa travel è forte, con una media di oltre il 17% all’anno tra il 2012 e il 2017, secondo l’analisi BCD Travel dei dati di Oxford Economics. Il mercato è fluttuante, come dimostra la crescita del 76% anno su anno della spesa business travel segnalata nel 2017. I viaggi domestici rappresentano il 48% del totale; i viaggi in entrata costituiscono il 46% della spesa. L’economia egiziana si è ripresa da un rallentamento innescato dalla “primavera araba” nel 2011 e protratta fino al 2016. Gli economisti si aspettano che la spesa per i viaggi d’affari continui a crescere, prevedendo una crescita del 15% all’anno fino al 2022. I viaggi in uscita aumenteranno di più, crescendo del 26% per anno, ma saranno ancora solo il 9% di tutte le spese per viaggi d’affari entro il 2022.

Scarica l’Industry Forecast 2019, con report  ad hoc per ogni stato e infografiche disponibili in 6 lingue. Chiedi a BCD Travel come può aiutarti ad ottenere nuovi viaggiatori verso mercati sia emergenti che maturi in tutto il mondo.

Economia

Crescita economica e spesa per viaggi d’affari

Clicca sull’immagine per ingrandirla

  • La rinnovata attenzione del governo su tassazione e altre riforme insieme a un ambizioso programma del Fondo Monetario Internazionale volto a migliorare la struttura economica dell’Egitto stanno gettando le basi per una crescita futura.
  • Il rilancio di un programma di privatizzazione ha rafforzato la fiducia e la volontà degli investitori nazionali e internazionali nel fornire capitale. Si prevede che l’economia egiziana raggiungerà un’accelerazione al 5,3% nel 2018, sostenuta dalle forti esportazioni e dalla domanda interna, dato che gli investimenti del settore privato e le spese governative sono in crescita.
  • Il paese deve ancora affrontare sfide importanti come l’elevata disoccupazione, le cattive condizioni del mercato del lavoro, la scarsa assistenza sanitaria e l’istruzione. Queste e altre pressioni dovrebbero rallentare la crescita al 5% nel 2019.

Voli

Viaggi Internazionali

Clicca sull’immagine per ingrandirla

  • Gli arrivi rappresentano circa il 70% di tutti i viaggi internazionali, ma la domanda è crollata dopo gli episodi terroristici del 2016. I paesi limitrofi, in particolare l’Arabia Saudita, hanno rappresentato la maggior parte degli ingressi in Egitto durante questo periodo.
  • I visitatori di altre regioni hanno iniziato a visitare l’Egitto nel 2017 e il governo ha supportato la ripresa con un nuovo servizio di e-visa. Breaking Travel News ha recentemente riferito che il programma rende più facile per i cittadini di 46 paesi ottenere un visto di ingresso in Egitto online. Ora ci si aspetta che i paesi europei recuperino il comando tra i viaggiatori in entrata.
  • Egyptair, che comprende Air Sinai ed Egyptair Express, detiene una posizione di mercato forte, rappresentando la metà dei voli in partenza da Cairo e Sharm El Sheikh.
  • Nile Air è l’unica rivale di Egyptair sulle rotte nazionali e compete anche per i viaggiatori internazionali che volano in alcune località del Medio Oriente, Africa e Europa meridionale.

Pernottamento

Richiesta Hotels

Clicca sull’immagine per ingrandirla

  • La domanda di hotel è crollata quando i viaggiatori internazionali si sono allontanati dall’Egitto nel 2016, ma la domanda internazionale è in aumento e si prevede che raggiungerà l’85% del mercato alberghiero complessivo entro il 2022.
  • La domanda interna è stata più resiliente, ma rappresenta solo un quinto di tutte le notti in camera.
  • Le catene alberghiere globali occupano i primi tre posti nel mercato egiziano, guidate da Marriott con 18 proprietà, poco prima di Hilton e AccorHotels. Nuovi sviluppi sono in cantiere, tra cui l’apertura di St. Regis Cairo nel 2018; W Sharm El Sheikh che seguirà nel 2020; e Elemento Cairo nel 2021.
  • Nonostante questi progetti, le catene globali stanno ridimensionando i loro portafogli egiziani e stanno uscendo da alcuni mercati, e i viaggiatori d’affari potrebbero dover optare per catene locali. Questi includono Azur Hotels, Tolip Hotels, Pickalbatros e Sunrise Resorts, che si concentra principalmente sulle destinazioni turistiche.

Rimani informato,
anche in viaggio.

Non vuoi mai perderti le novità?
In una sola newletter mensile riceverai le ultime notizie, le tendenze, gli approfondimenti sul mondo del business travel e non solo, direttamente nella tua casella email.